Torna il BITEF: il viaggio epico del teatro

Il teatro tedesco sarà al centro dell’edizione 2017 del Festival teatrale BITEF che si terrà dal 22 al 30 settembre a Belgrado.

Il programma è stato annunciato nel corso di una conferenza stampa, cui hanno partecipato l’Ambasciatore svizzero in Serbia, Philippe Guex, l’Ambasciatore tedesco, Axel Dittmann, il Direttore del Goethe Institute, Frank Baumann, e il Direttore artistico di BITEF, Ivan Medenica.

Medenica ha annunciato che il Mount Olympus di Jan Fabre aprirà ufficialmente il BITEF. La peculiarità di questa performance è che non ci saranno attori sul palco e il pubblico sentirà solo le voci degli attori.

Un totale di sette spettacoli saranno organizzati durante il BITEF di quest’anno, il cui slogan è “The Epic Trip”.

Il 22 settembre, il pubblico sarà in grado di assistere ad una rappresentazione di sei ore dalla Gran Bretagna chiamata Quizilla e diretto da Tim Elitches. Lo stesso giorno, Jan Fabre metterà in scena il suo Mount Olympus, una rappresentazione epica della durata di 24 ore.

Secondo quanto illustrato da Medenica, il BITEF si concentrerà principalmente sul teatro della zona di lingua tedesca, e il pubblico sarà in grado di vedere due commedie della stella nascente del teatro tedesco, Ersan Mondtag. Molti registi di teatro provenienti dall’estero sono giunti a Belgrado solo per assistere a due delle commedie di Mondtag: “Snow”, eseguita dal Thalia Theater di Amburgo e basata sul libro di Orhan Pamuk, e “Lo sterminio”, eseguita dal Konzert Theater di Berna.

Mondtag è conosciuto per il suo approccio radicale, cinico e politico al teatro. Il regista sloveno Jernej Lorenci metterà in scena due spettacoli presso il BITEF (“La Bibbia, primo tentativo”, eseguito dal Teatro Nazionale Sloveno di Lubiana, e “Il regno dei cieli”, una co-produzione del Teatro Nazionale di Belgrado e del BITEF Theatre).

Inoltre, in programma anche una rappresentazione del direttore iraniano Amir Reza Koohestani, chiamata “Udito”.

(Blic, 09/03/2017)

http://www.blic.rs/kultura/vesti/u-susret-51-bitefu-neobicno-otvaranje-pre-neobicne-predstave/94kq60k

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Belgrado, BITEF
ballo
Belgrado e dintorni: idee per una visita turistica alternativa

stattwerk
Il progetto di Stattwerk per la prima “facciata verde” a Belgrado

Chiudi