Il braccio destro di Bin Zayed diventa cittadino serbo

Il 23.gennaio 2016 Matar Suhail al Dhaheri, l’uomo più imporante per gli investimenti del sceicco Muhamed bin Zayed al Nahjan è diventato cittadino serbo, viene a sapere il quotidiano “Blic”. La delibera per concedergli la cittadinanza serba a questo imprenditore emiratino è stata firmata dal primo ministro serbo, Aleksandar Vucic ed è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica di Serbia.

Si tratta dell’uomo che viene considerato tra le persone più importanti per gli affari dello sceicco in Serbia e il cui parere viene valutato durante le decisioni sugli investimenti. Il fonte del Governo ha confermato che il passaporto serbo rappresenta una forma di gratitudine per tutto quello che ha fatto al Dhaheri per lo svluppo dei rapporti d’affari tra la Serbia e gli Emirati Uniti Arabi.

“Al Dhaheri ha concretizzato tutti gli accordi stabilliti sul livello statale. Senza il suo consenso, nessun dollaro emiratino sarebbe arrivato in Serbia. Lui, concordava tutte le attività prima ogni arrivo dello sceicco Bin Zayed. Inoltre, è direttore di “Kopaonik Property Investment”, l’azienda tramite la quale il principe emiratino ha comprato l’albergo della “Jugobank” per 1,5 milioni di dollari. Questa azienda è impegnata anche a costruire il complesso a cinque stelle in questa montagna serba. 

Mahmud Busatlija, consulente per gli investimenti esteri, dice che nel mondo esiste questa prassi di offire agli investitori la cittadinanza del paese in cui hanno investito.

(Blic, 30.01.2016.)

Share this post

scroll to top
Altro... Emirati Arabi Uniti, investimenti
La Turchia investe in Serbia

La svizzera “Netcetera” investe nelle startup serbe

Chiudi