Banca Mondiale: crescita del PIL in Serbia nel 2018 al 3%

La Banca Mondiale prevede che nel 2018 l’economia mondiale crescerà del 3,1%: si tratterebbe, in questo caso, della crescita più alta negli ultimi sette anni, dello 0,3% in più rispetto alle previsioni della Banca di giugno dello scorso anno. 

Per quanto riguarda la Serbia, secondo la Banca Mondiale, la crescita di quest’anno sarà del 3%. Si prevede che il PIL della Serbia crescerà del 3,5% nel 2019 e del 4,0% nel 2020, secondo quanto riferito nel rapporto Global Economic Prospects di gennaio 2018.
“In Serbia, ad esempio, le imprese di proprietà straniera hanno avviato una maggiore modernizzazione e automazione degli impianti rispetto alle società di proprietà domestica, aumentando la produttività del lavoro”, ha affermato la Banca nel suo rapporto.
“La lenta crescita della produttività del lavoro in Serbia contribuisce all’elevata disoccupazione e alla debole attività economica. La mancanza di crescita dei salari ha generato disincentivi per i potenziali lavoratori a basso reddito e part-time scoraggiati a passare da inattività o dal formale ai lavori settoriali”, sottolinea la Banca Mondiale nella sua relazione dal titolo “I Balcani occidentali: accelerazione della crescita e prosperità”.
L’economia della Serbia è cresciuta del 2,0% lo scorso anno, secondo le stime della Banca Mondiale nel rapporto Global Economic Prospects di gennaio 2018. A giugno, la Banca Mondiale aveva stimato una crescita economica del 3,0% nel 2017.
(New Economy, SeeNews, 10.01.2018) 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top