Il Baden-Württemberg punta sulla Serbia

Una delegazione del Lander del Baden-Württemberg, guidata dal Ministro della giustizia e degli affari europei Guido Wolf, ha incontrato i massimi rappresentanti istituzionali della Serbia e di Vojvodina per rafforzare la cooperazione in campo economico e in quello dell’integrazione europea. 

La prima ministra Ana Brnabic nel corso del suo incontro con Wolf ha affermato che la Serbia sta facendo grandi sforzi per essere un partner responsabile e affidabile nella regione, consapevole del fatto che sono necessarie profonde riforme, ma il risultato sarà quello di avere uno stato ordinato. La Brnabic ha anche sottolineato, che uno stato di questo tipo ha un’amministrazione statale efficiente, un sistema giudiziario responsabile ed un’economia competitiva.

Brnabić  e Wolf hanno parlato dei progressi della Serbia nel processo di adesione all’Unione europea, nonché della cooperazione economica, culturale e scientifica.In una dichiarazione rilasciata dal governo serbo, Brnabic si è congratulata con la delegazione tedesca per la formazione di un nuovo governo federale, così come per il quarto mandato della cancelliera Angela Merkel, convinta che la cooperazione di successo tra i due paesi continuerà.Wolf ha sottolineato che appoggia tutti gli sforzi della Serbia nell’attuazione delle riforme e ha aggiunto di essere molto soddisfatto della cooperazione economica tra Germania e Serbia. Egli ha sottolineato che nello stato federale tedesco del Baden-Württemberg ci sono grandi potenzialità per una cooperazione economica ancora più proficua e ha offerto l’opportunità di aprire prospettive nel campo dell’informatica, della cultura e del turismo attraverso lo scambio di esperti. Wolf ha chiesto alla Brnabic di visitare la provincia tedesca e di vedere personalmente la portata della digitalizzazione già in atto, afferma il comunicato.

La Vojvodina pronta a rinnovare l’accordo di cooperazione con il Baden-Württemberg

I rappresentanti della regione autonoma della Vojvodina hanno concordato con i colleghi di una delle regioni europee più sviluppate di rinnovare l’accordo di cooperazione tra Vojvodina e Baden-Württemberg. Le due regioni hanno firmato un accordo di cooperazione nel 2014, che scadrà alla fine dell’anno, ed entrambe le parti sono giunti alla conclusione che l’estensione della cooperazione sarebbe di grande utilità sia per la provincia settentrionale serba che per Baden-Württemberg.
“Quest’anno è l’occasione ideale per introdurre nuovi contenuti nell’accordo esistente tra le due regioni, che darebbe ulteriori impulsi alla nostra cooperazione”, ha detto il presidente della regione Igor Mirovic, dopo un incontro con la delegazione dello stato federale tedesco del Baden-Württemberg guidato dal Ministro della giustizia locale e degli affari europei Guido Wolf.”La Vojvodina è una regione europea, abbiamo una cooperazione con 26 regioni europee e nei mesi di maggio e giugno firmeremo la cooperazione con due regioni della Repubblica Ceca e della Polonia. É importante sottolineare l’importanza della partecipazione della Vojvodina  al progetto per seguire la strada europea della Serbia” ha detto Mirović.
Intervistato dai giornalisti tedeschi riguardo all’integrazione europea della Serbia e alle relazioni del nostro paese con la Federazione russa, Mirovic, ha affermato che la priorità della politica estera della Serbia è l’adesione all’UE, ma che la Serbia sta cercando di mantenere tradizionalmente buone relazioni con la Russia e che questo non ostacolerà il percorso europeo.
Guido Wolf ha sottolineato che la delegazione di Baden- Württemberg in Vojvodina, è ben accetta e che il tema dell’Europa è ciò che collega queste due regioni: “Abbiamo anche parlato del ruolo della Vojvodina nell’ adesione all’UE. L’Europa valuta individualmente l’indipendenza, la diversità e l’identità culturale di ciascuna regione. Continuiamo la nostra cooperazione nel quadro dell’accordo “, ha affermato Wolf, il quale ha aggiunto che nella riunione odierna si è concordato di continuare la cooperazione per rafforzare l’area rurale, l’agricoltura, lo sviluppo regionale e il miglioramento degli scambi a livello studentesco e giovanile.

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top