L’austriaca Vossloh Kiepe avvia produzione a Novi Sad

Il direttore della PE-Agenzia Immobiliare Commerciale, Zoran Jovcic, e il vice direttore della Vossloh Kiepe Austria, Michael Fandorfer, hanno firmato venerdì scorso un accordo sul contratto di locazione di un capannone presso Rimski Sancevi, zona industriale di Novi Sad.

“L’intensa attività di negoziazione tra Vossloh Kiepe e il Comune di Novi Sad è durata tre anni, il che dimostra che attrarre investitori e creare nuovi posti di lavoro rappresenta un processo di lunga durata ed implica un impegno costante e trattative tutt’altro che prosemplici. Sono contento che la società austriaca si trasferisca a Novi Sad e sono particolarmente lieto che l’investimento fatto dalla città per la costruzione di una capannone polivalente di 5.000 metri quadrati a Rimski Sancevi abbia dato i suoi frutti. Questo comporterà, per le casse comunali, l’incasso diretto di proventi per la locazione e, naturalmente, nuove entrate fiscali”, ha dichiarato il sindaco Vučević, esprimendo inoltre soddisfazione per l’annuncio, da parte della società austriaca, della volontà di costruire relazioni con imprese subappaltatrici provenienti dalla Serbia.

Dopo la firma dell’accordo, il rappresentante della Vossloh Kiepe Austria, Dejan Boskovic, ha ringraziato il sindaco Milos Vucevic, l’Ufficio per lo sviluppo economico locale di Novi Sad, PE Poslovni Prostor, la Camera di commercio austriaca e la Camera di Commercio della Serbia per gli sforzi compiuti nei precedenti tre anni al fine di rendere realizzabile il piano di investimento.

“Si tratta di un investimento a lungo termine che comprende accordi fino al 2028. Assumeremo dai 50 ai 100 impiegati durante la prima fase del progetto, e la seconda fase prevede l’assunzione dello stesso numero di lavoratori, a seconda del ritmo a cui procederà la formazione dei dipendenti. Il processo per la costruzione della rete di imprese subappaltatrici è in corso da tre anni, e dieci di loro provengono dalla Serbia”, ha spiegato Boskovic.

L’azienda produrrà esclusivamente impianti di riscaldamento, ventilazione e condizionamento per tutti i tipi di veicoli ferroviari, mentre i subappaltatori serbi forniranno la gran parte dei componenti, come involucri in alluminio, tubi di rame, condensatori ed evaporatori, caloriferi.

(eKapija, 09.09.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1540821/Vossloh-Kiepe-Austria-begins-producing-in-Novi-Sad-Agreement-on-lease-of-Rimski-Sancevi-hall-signed

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top