Aumento percepibile delle retribuzioni nel settore pubblico

Lo stipendio medio in Serbia a gennaio è ammontato a 54.521 dinari ed è considerevolmente più alto della somma percepita in media dai lavoratori non solo a dicembre, ma anche prima. Per fare un esempio, lo stipendio netto medio l’anno scorso era di circa 49.000 dinari, quindi si tratta di un aumento di circa 5.500 dinari al mese.

Qual è la ragione di tale aumento? La risposta è semplice e ben nota. Si tratta dell’aumento degli stipendi del settore pubblico dal primo mese di quest’anno, come anche l’aumento dei salari minimi da 143 a 155,3 dinari all’ora.

Che la crescita dei salari del settore pubblico, del 9,1%, sia la causa principale del balzo medio di gennaio, è chiaro in quanto i salari al di fuori del settore pubblico sono aumentati solo dell’1,5%.

All’Istituto statistico della Repubblica, alla nostra domanda, hanno chiarito che nel gennaio 2019 c’è stato un aumento nel bilancio di utenti del bilancio – nell’amministrazione statale, nel lavoro sanitario e sociale, così come nel campo dell’istruzione e della cultura. Inoltre, dal 1° gennaio 2019, il salario minimo è stato aumentato da 143 a 155,3 dinari netti per ora lavorativa, con un incremento dell’8,6%.

Ivan Nikolic, un associato dell’Istituto di economia di Belgrado, ha affermato che la crescita media del salario di gennaio era prevista e che è una conseguenza dell’aumento salariale nel settore pubblico.

“Le statistiche hanno fornito prove concrete di ciò che si annunciava da mesi, ovvero l’aumento delle retribuzioni del settore pubblico. Questo è un cambiamento importante rispetto alla volta precedente, quando gli stipendi vennero ridotti. Questo è anche un aumento tangibile, il che significa che in relazione a gennaio 2018, è pari all’8,9% in termini nominali e al 6,9% in termini reali. Se nel lungo periodo dovesse essere mantenuta una crescita dei salari del 6-7% all’anno, il quadro dell’economia cambierebbe significativamente rispetto al periodo di consolidamento fiscale”, afferma Nikolic.

Egli aggiunge che la crescita dei salari si sentirà in modo significativo nell’economia. Gli scambi commerciali aumenteranno, e saranno incentivati i servizi, il turismo, l’industria e il PIL.

Le statistiche mostrano che nell’amministrazione statale e nella previdenza sociale obbligatoria gli stipendi sono aumentati del 9,9%, nell’istruzione del 7,8%, nella sanità e nell’assistenza sociale del 10,3%. Nell’informazione e nelle comunicazioni, i salari sono aumentati in media del 12,2%, mentre nel settore artistico, del divertimento e della ricreazione del 7,1%. Nel settore della fornitura di energia elettrica, del gas e del vapore, i salari sono aumentati del 6,1%, mentre nell’industria mineraria solo dell’1,8%.

http://www.politika.rs/sr/clanak/426014/Povecanje-zarada-u-javnom-sektoru-najzad-vidljivo?fbclid=IwAR1IkdjhwZ0wiVkch4wMVzMlEnOtQrjRGC9bd6EESGoBBXl58YgVTv9HbTw

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top