Aumento della produzione industriale

Il vicedirettore dell’Istituto per la statistica, Miladin Kovacevic ha detto che l’industria ha registrato l’aumento significativo di produzione nella prima metà dell’anno. Dall’altra parte settore agricolo avrà un picolo calo quest’anno, mentre la crescita del PIL sarà compresa tra lo 0,6 e 1%. 

Kovacevic si aspetta  la continuazione della crescita economica, in particolare dell’industria. “Nella prima metà dell’anno, nel settore industriale è registrato un aumento significativo della produzione; l’industria alimentare ha registrato un’incremento del 6,1%, mentre la produzione industriale totale è cresciuta del 4,8% e nei primi sei mesi è proseguito anche il recupero della produzione elettrica e mineraria, dopo le alluvioni dell’anno scorso”, ha detto Kovacevic.

I dati di giugno mostrano la tendenza della crescita industriale, è così resterà probabilmente entro la fine dell’anno, con un sostegno migliore dell’economia, ovvero una crescita della dinamica delle attività economiche.

Kovacevic ha detto che settore agricolo avrà un piccolo calo a causa della siccità, però che la crescita del PIL sarà tra 0,6 e 1 percento, il che dipende dal più forte sostegno finanziario dell’economia e dalle riforme delle aziende nel settore dell’industria chimica, automobilistica e dell’acciaieria di Smederevo.

“Quando c’è un accordo con il FMI, che è un sostegno significativo per il consolidamento e crescita dell’attività economica, si segue costantemente la statistica ufficiale e ogni tanto si fanno delle correzioni delle proiezioni. Questo è usuale nella situazione quando esiste un’accordo con il FMI e quando il paese è sempre sotto monitoraggio”, ha detto Kovacevic. 

Il videdirettore dell’Istituto per la statistica ha detto che fra due settimane, arriverà la delegazione del FMI, nonchè è stato calcolato che le pensioni potrebbero essere aumentate del 2%, mentre gli stipendi dei dipendenti nel settore pubblico di  4-6 punti.

Inoltre, Kovacevic ha indicato che si dovrebbe tenere conto della sostenibilità, cioè continuare il consolidamento anche l’anno prossimo. “Questa crescita dell’economia è un segno di sostenibilità. Questo fatto è più importante del valore nominale del contributo al PIL, ossia crescita di standard. Questi sono gli elementi dinamici di tale processo, essi sono positivi e rappresentano la base per la continuazione dell’implementazione di riforme”, ha detto Kovacevic.

(RTS, 06.08.2015)

Share this post

scroll to top
More in industria, industria alimentare
Un businessman e tre aziende puntano all’Industria belgradese della birra

Kostic: “Non perderò la possibilità di cooperare con la ‘Ferrero’ “
Close