Aumentano sempre di più i prestiti dalle banche

Alla fine di aprile di quest’anno, il debito totale sul conto dei prestiti bancari non pagati in Serbia ammontava a 2.958 miliardi di dinari ed era del 12,2% superiore rispetto all’anno precedente, mentre lo stesso debito è aumentato dell’1,4% in un solo mese, secondo il rapporto dell’Ufficio crediti dell’Associazione delle banche serbe.

I cittadini devono ancora pagare 1.233 miliardi di dinari in base ai prestiti, di cui 579 miliardi sono prestiti in contanti e 497 miliardi sono prestiti per la casa e prestiti per la ristrutturazione e i lavori per la casa.

L’indebitamento delle famiglie è aumentato del 14,2% in un anno e dell’1,1% rispetto al mese precedente. In un anno i prestiti al consumo al dettaglio concessi sono cresciuti di oltre 1/4 e alla fine di aprile ammontavano a 17,5 miliardi di dinari.

Le aziende devono un totale di 1.660 miliardi di dinari sul conto di prestiti non pagati, che è un aumento del 10,5% in un anno, mentre i proprietari di piccole imprese hanno 64,9 miliardi di dinari in debito, o il 22% in più rispetto a un anno fa.

Il 3,5% dei clienti aziendali e il 2,2% degli altri clienti sono in ritardo con il pagamento. Rispetto alla situazione di un anno fa, il ritardo nei pagamenti è diminuito dello 0,7% e rispetto al mese scorso dello 0,1%.

Alla fine di aprile, 5,4 milioni di persone in Serbia hanno ottenuto una sorta di prestito e ci sono 7,8 milioni di conti correnti aperti. L’importo dello scoperto consentito è stato di 43,4 miliardi di dinari, il 7,2% in meno rispetto a un anno fa, e anche il numero di conti correnti arretrati è inferiore. Nello stesso periodo, il numero di fatture con carte di credito scadute era di quasi 60.000, il 12,4% in più rispetto all’anno precedente.

https://www.blic.rs/biznis/privreda-i-finansije/sve-vise-se-zaduzujemo-u-bankama-za-godinu-dana-rast-od-14-odsto-potrosacki-krediti/qyhn7k1

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top