ASNS: “Vučić umilia lavoratori e sindacati”

L’Associazione dei sindacati liberi e indipendenti (ASNS), che ha lanciato l’iniziativa per rendere la domenica un giorno non lavorativo, ha affermato che il Presidente serbo Aleksandar Vucic “ha reso l’iniziativa priva di significato e ha umiliato lavoratori e sindacati”.

Vučić ha infatti detto ieri sera che non accetterà le richieste che la domenica venga dichiarata un giorno non lavorativo in Serbia. “Non ci può essere la domenica come giorno non lavorativo. Non lo consento. Chi non vuole lavorare la domenica, che vada in altri Paesi”, ha affermato.

L’ASNS scrive nella dichiarazione che Vučić “ha umiliato i suoi Ministri” i quali avevano formato dei gruppi di lavoro e “avevano valutato seriamente l’iniziativa”.

Il sindacato ha sottolineato che i lavoratori che lavorano anche la domenica, senza alcun compenso, durante le festività nazionali e religiose, su tre turni, lottano per i diritti fondamentali della loro civiltà e dignità.

“Questi diritti vengono sistematicamente revocati attraverso leggi, politiche e pratiche esistenti; i lavoratori vengono introdotti nel sistema del precariato in cui non solo sono lasciati senza alcuna protezione, alla mercé del datore di lavoro, ma ora viene anche revocato il loro diritto di proporre e chiedere che la domenica diventi un giorno non lavorativo”, ritiene l’ASNS, la quale sottolinea che il defunto patriarca Irinej sosteneva l’iniziativa di non lavorare la domenica.

“Non si mangia con le percentuali grandiose che vengono annunciate né viviamo del fatto che siamo “i migliori in Europa”; è necessario che i lavoratori vivano effettivamente una vita migliore la quale permetta loro un paniere di consumo minimo, di pagare le utenze, educare i bambini, ma anche trascorrere la domenica con i propri figli, genitori e amici”, ha concluso l’ASNS.

ASNS: Vučić ponizio radnike i sindikate

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, ASNS, domenica, lavoratori
La “Barry Callebaut” aprirà uno stabilimento a Novi Sad in aprile

Raskovic Ivic: “L’opposizione esca con un solo candidato alla presidenza”

Chiudi