L’arte oltre le sbarre, in mostra a Belgrado dal 20 novembre

Una mostra intitolata “Art Behind Bars” (Arte oltre le sbarre) sarà inaugurata il 20 novembre (alle 14:00) nella galleria principale del City Cultural Centre di Belgrado.

L’esibizione porterà in mostra opere d’arte realizzate da detenuti ospedalizzati nell’ospedale della prigione speciale di Belgrado. Le opere fanno parte del progetto di terapia occupazionale del lavoro implementato nell’ospedale dal 1969 come metodo di riabilitazione di pazienti psichiatrici e pazienti affetti da dipendenze che sono stati ospedalizzati in seguito ad un ordine del tribunale.

Le opere d’arte saranno vendute per aiutare il programma di trattamento, che ha un disperato bisogno di finanziamento.

La mostra resterà aperta fino al 25 novembre e i visitatori sono anche incoraggiati a donare libri per la biblioteca dell’ospedale del carcere, oltre al materiale necessario affinché la terapia occupazionale possa continuare.

Il movimento artistico chiamato Art Brut promuove opere d’arte create da prigionieri ospedalizzati. Art Brut è un termine coniato da Jean Dubuffet nel 1948 e si distingue per l’arte basata sulla pura sensazione, senza impedimenti dalle catene dell’educazione, vicino ai cubisti e ai dadaisti dall’inizio del secolo. Il movimento copre il lavoro di gruppi emarginati, prigionieri, pazienti psichiatrici, bambini, autori scolarizzati, persone creative al di fuori del sistema e donne che vivono ai margini della società. In Serbia, il movimento Art Brut è promosso da Goran Stojcetovic, fondatore dell’Associazione Art Brut Serbia e dal portale internet artbrut-inside.org.

(Blic, 17.11.2017)

http://www.blic.rs/kultura/vesti/umetnost-iza-resetaka-izlozba-slika-nastalih-u-specijalnoj-zatvorskoj-bolnici-u/k1s94et

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in arte
museo
Com’è il nuovo Museo d’arte contemporanea?

artisti
Artisti fermati dalla polizia per “offesa” a Vucic

Close