Apicoltura: esportate 943 t di miele nella prima metà del 2016

Nel 2016 la produzione di miele in Serbia non raggiungerà i risultati record dell’anno precedente a causa della pioggia e delle condizioni atmosferiche non favorevoli, secondo la valutazione di Mirjana Miscevic, Segretario del Gruppo per l’apicultura e per la produzione di miele presso la Camera di Commercio. 
La Miscevic ha aggiunto che in Serbia l’anno scorso sono state prodotte 12.263 tonnellate di miele, il 67% in più rispetto al 2009, ed il 179% in più rispetto al 2014.
Inoltre, la segretaria del gruppo responsabile per la produzione di miele e per l’apicoltura presso la Camera di Commercio ha affermato che nella prima metà del 2016 sono state esportate 943 tonnellate di miele per un valore totale di 4,3 milioni di dollari, mentre l’esportazione totale nel 2015 è stata pari a 2.045 tonnellate, quindi il valore dell’esportazione ammontava a 9,6 milioni di dollari. Questo risultato è dell’11% maggiore rispetto al 2014.
In Serbia nel 2006 il prezzo di vendita del miele era pari a 1,2 euro ossia 90-140 dinari per un chilo, a seconda del tipo di miele e della confezione, mentre nel 2015 il prezzo era pari a 4,2-5 euro. Il prezzo attuale di miele è pari a 800 dinari per un chilo.
Secondo la Miscevic, l’anno scorso il miele è stato esportato maggiormente in Italia, Germania e Norvegia, mentre quest’anno si esporta di più in Italia, Norvegia ed Austria, perché gli acquirenti tedeschi stanno mostrando meno interesse. 
Secondo i dati diffusi dall’Istituto Nazionale della Statistica in Serbia, durante il 2015 sono stati registrati 792.000 alveari, nel 2014 677.000, e nel 2009 solo 490.000.
La Miscevic ha sottolineato che l’apicoltura è uno dei settori dell’agricoltura serba in cui sono quest’anno sono aumentate le sovvenzioni, il che ha influito anche sull’incremento della produzione. La Miscevic ha aggiunto che gli incentivi per l’apicoltura nel 2016 sono aumentati, raggiungendo i 600 dinari per ogni alveare.
(eKapija, 04.08.2016.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top