Apertura di un altro valico al confine serbo-ungherese

Il governo serbo ha deciso di formare un gruppo di lavoro che negozierà e attuerà il progetto relativo all’apertura di un nuovo valico di frontiera sul confine serbo-ungherese: Kelebija-Tompa 2. Il gruppo di lavoro gestirà i negoziati tra i governi di Serbia e Ungheria e sarà incaricato di attuare il nuovo progetto a Kelebija.

Il gruppo di lavoro gestirà i negoziati tra i governi della Serbia e dell’Ungheria e sarà responsabile dell’attuazione del nuovo progetto a Kelebija. 

Il presidente del gruppo di lavoro è Emese Lalic Urban, segretario di Stato presso il Ministero delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture, mentre il vice è Miroslav Alempic, viceministro ad interim delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Nel maggio dello scorso anno, il ministro delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture, Goran Vesic, ha dichiarato che i partner ungheresi avevano in programma di costruire il nuovo valico di frontiera di Kelebija, leggermente più lontano da quello esistente, raggiungibile a piedi, all’incrocio Y del lato serbo. Una volta realizzato, un valico di frontiera a Kelebija sarà destinato al traffico passeggeri, mentre l’altro sarà destinato al traffico merci.

(eKapija, 08.04.2024)

https://www.ekapija.com/news/4648381/gradice-se-novi-granicni-prelaz-sa-madjarskom-na-kelebiji-u-planu-razdvajanje

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top