Aperta fabbrica di munizioni per la fanteria

Dopo aver atteso quasi 40 anni la Serbia ha finalmente una fabbrica di munizioni per la fanteria aperta nel villaggio di Uzici vicino Pozega. La fabbrica è stata ufficialmente aperta dal presidente serbo Aleksandar Vucic, mentre il nuovo ministro della difesa Aleksandar Vulin ha sparato il primo proiettile prodotto in fabbrica.

“Dopo quasi 14 mesi nel luogo dove c’era solamente un bosco oggi abbiamo una delle migliori fabbriche di munizioni che dovrebbe produrre ogni anno 100 milioni di proiettili di piccole dimensioni”, ha dichiarato Vucic in occasione dell’apertura, aggiungendo che in un primo momento la fabbrica dovrebbe assumere 47 persone, mentre entro la fine dell’anno ci saranno 250 lavoratori, e poi altri 470 in futuro.

“L’industria militare serba ha attualmente 11.000 dipendenti che generano annualmente 474 milioni di dollari di ricavi, mentre speriamo che questo numero aumenterà oltre 1 miliardo di dollari entro il 2020”, ha dichiarato il presidente serbo.

Vucic ha detto che le autorità serbe avevano parlato con i funzionari bosniaci per la produzione di munizioni di piccole dimensioni,nonchè si è stata pianificata anche la cooperazione con una fabbrica di munizioni bosniaca nella città di Konjic. Tuttavia, questo piano è caduto ed ha aperto la strada per creare nuovi piani per la costruzione di una fabbrica di munizioni in Serbia.

Il presidente serbo, parlando dell’industria militare, ha anche affermato che questa sarebbe ulteriormente espasa perchè questo mercato è in crescita, però anche per le necessità dell’esercito serbo, che deva tenersi aggiornato con le tendenze mondiali di difesa.

“Dobbiamo continuare a mantenere la pace e la sicurezza, anche perché dobbiamo vendere più munizioni e armi prodotte nel nostro paese”, ha dichiarato Vucic.

(Politica, 01.07.2017)

http://www.politika.rs/sr/clanak/384055/Otvorena-nova-fabrika-pesadijske-municije-u-Srbiji

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top