Ansia e depressione: ne soffre la metà della popolazione serba

I disturbi mentali e la depressione rappresentano il secondo problema sanitario più importante della popolazione serba, dopo le malattie cardiovascolari, secondo quanto sostiene l’Associazione per il sostegno alle persone con nevrosi, Herc, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale.

Il comunicato stampa dell’Associazione sostiene inoltre che, secondo un sondaggio, una persona su due in Serbia non si sente mentalmente bene o soffre di sintomi di depressione lieve, mentre il 4.4% delle donne e il 2.4% degli uomini sono in realtà diagnosticati con la depressione. Il 55,8% delle persone in Serbia ha riferito di soffrire di ansietà e sensazione di stanchezza.

I dati raccolti dalla Facoltà di Filosofia di Belgrado, Dipartimento di Psicologia, mostrano che il 42% degli studenti delle scuole accusa problemi di ansia.

In termini di numero di suicidi, la Serbia occupa il 13° posto nel mondo, mentre i disturbi mentali, la depressione e l’abuso di sostanze psicoattive incidono per oltre il 90% dei suicidi.

L’Associazione per il sostegno delle persone con nevrosi Herc è stata fondata a Belgrado nel 2009 con l’obiettivo di fornire sostegno alle persone con ansia e depressione.

Caritas Serbia organizza oggi un evento a Belgrado con la rete di salute mentale “NauM”, che avrà luogo presso Impact Hub, 21 Makedonska Street. Si tratta di una mostra di opere d’arte realizzata da membri di associazioni per la salute mentale, e si prevede inoltre un interessante programma che include laboratori psicologici e d’arte e proiezioni di documentari.

(Oggi, 10/09/2017)

http://danas.rs/drustvo.55.html?news_id=358779&title=Svaka+druga+osoba+u+Srbiji+pati+od+simptoma+depresije

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Leggi articolo precedente:
infrastrutture
Infrastrutture: si rafforza la cooperazione Serbia-Turchia

tasso
NBS riduce ancora il tasso di interesse di riferimento

Chiudi