Anno turistico da record per la Serbia

Nei primi sei mesi di quest’anno la Serbia è stata visitata da 940.000 turisti stranieri, il 30% in più rispetto all’anno scorso, mentre le entrate turistiche per lo stesso periodo sono state di quasi 900 milioni di euro.

Dunja Đenić, viceministro del turismo del settore ispettivo del turismo, ha dichiarato che la percentuale di ospiti cinesi nei primi sei mesi di quest’anno è aumentata del 200% rispetto allo stesso periodo del 2022, aggiungendo che il 2023 sarà un anno da record per il turismo serbo.

I turisti stranieri provengono per lo più da Russia e Turchia e dalla regione, ovvero Bosnia ed Erzegovina, Macedonia settentrionale e Croazia.

“Hanno visitato per lo più le stesse destinazioni degli anni precedenti: Belgrado è la più attraente per i turisti stranieri, seguita dalle montagne di Kopaonik e Zlatibor, Vrnjačka Banja, Sokobanja, Novi Sad e Niš”, ha dichiarato Đenić alla RTS.

Per quanto riguarda lo sviluppo delle destinazioni turistiche, la dottoressa sottolinea che le infrastrutture stradali e di servizio sono di fondamentale importanza.

“Il fiume Danubio rimane una risorsa non sfruttata e sono previsti ingenti investimenti nella regione danubiana per un ammontare di 906.000.000 di dinari”, aggiunge Đenić.

Ha inoltre ricordato che l’anno scorso un totale di 22 agenzie di viaggio ha perso la licenza soprattutto perché non fornivano adeguate garanzie di viaggio.

(Biznis.rs, 15.08.2023)

https://biznis.rs/vesti/srbija/rekordna-godina-za-domaci-turizam-srbiju-posetilo-30-odsto-vise-gostiju/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top