Ana Pisonero: “Le misure restrittive non devono compromettere il diritto a proteste pacifiche”

“L’Unione europea ritiene che le misure restrittive introdotte per ridurre il rischio di diffusione del coronavirus non debbano mettere in nessun modo a repentaglio i diritti e le libertà fondamentali, incluso il diritto alla protesta pacifica”, ha affermato la portavoce della Commissione europea (CE) Ana Pisonero.

La Pisonero ha anche affermato che “proteggere la vita delle persone deve essere una priorità assoluta. Il governo dovrebbe decidere le misure necessarie per affrontare il rischio di COVID-19 sulla base di dati scientifici ed epidemiologici”, avvertendo che comunque tali misure non devono mettere in pericolo i diritti e le libertà fondamentali.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La portavoce della CE ha sottolineato che “le misure restrittive devono essere limitate a quanto è realmente necessario e questo si riferisce anche al diritto a proteste pacifiche, che è un diritto fondamentale nelle società democratiche. Si deve garantire allo stesso tempo l’ordine pubblico e l’inviolabilità delle istituzioni democratiche deve essere rispettata e preservata in ogni momento”.

Più di 10.000 persone si sono radunate martedì sera davanti al parlamento serbo dopo che il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, aveva annunciato l’introduzione del coprifuoco a Belgrado a causa della pandemia da coronavirus. I manifestanti hanno tentato di entrare nell’edificio dell’Assemblea, ma la polizia ha impedito loro di farlo. Un po’ più tardi, arrivati i rinforzi, ci sono stati forti scontri con i presenti radunati.

L’Alleanza per la Serbia (SZS) ha annunciato delle proteste nel centro di Belgrado anche per ieri sera alle 18:00, sempre a causa dell’introduzione del coprifuoco.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/247853/Portparolka-EK-Restriktivne-mere-ne-smeju-da-ugroze-pravo-na-mirne-proteste.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Ana Pisonero, manifestanti, misure restrittive
Vucic presidente
Vučić: “Da venerdì a lunedì di nuovo il coprifuoco a Belgrado”

SzS: “Le nuove misure sono folli abusi politici sui cittadini”

Close