Altri esempi di frode elettorale – elettori fantasma

Centinaia di persone che hanno votato alle elezioni di Belgrado sono state registrate a indirizzi in cui si trovano cantieri abbandonati, bar chiusi ed edifici vuoti di proprietà di membri del Partito Progressivo Serbo (SNS).

Ad esempio, un totale di 40 elettori sono stati registrati a vivere in un appartamento di 50 metri quadrati, mentre ben 154 elettori sono stati registrati nella casa dell’ex giocatore di pallamano Vladimir Mandić. E questo è solo l’inizio…

Ogni giorno, l’opposizione e le organizzazioni che analizzano le recenti elezioni in Serbia scoprono decine e decine di indirizzi in cui sono registrati questi cosiddetti elettori fantasma.

In un post sul X (Twitter), il Partito Libertà e Giustizia ha rivelato che ben 74 elettori erano registrati come residenti in un cantiere nel comune di Vračar. “Una casa abbandonata, un cantiere edile, un cortile con casette – questa è la casa di 74 elettori”, si leggeva nel post.

Il primo indirizzo visitato dai reporter di Nova, dove sono registrati 12 elettori, è il 39 di via Kneza Stracimira. A questo indirizzo c’è un cantiere edile. Inoltre, 14 elettori sono stati registrati per vivere in un lotto abbandonato all’11 di via Generala Horvatovica. Una piccola casa in via Žička 30 sembra ospitare 24 elettori.

“Questa è solo un’altra prova che i risultati delle elezioni del 17 dicembre erano fraudolenti. L’SNS ha rubato i voti in ogni elezione dal 2014, ma dato che non avrebbe potuto vincere alle elezioni di Belgrado questa volta, ha iniziato a registrare e a far partecipare decine di migliaia di persone che non vivono nemmeno in città. Ecco perché le elezioni di Belgrado devono essere ripetute”, ha dichiarato il Partito Libertà e Giustizia.

Una situazione simile è stata rilevata nel comune di Zvezdara. “Questo è il numero 7 di via Kajmakčalanska a Zvezdara – un caffè che è stato chiuso e un paio di baracche dove non vive nessuno. Si tratta delle residenze registrate di 14 e 15 elettori rispettivamente”, osserva il SSP.

In precedenza, il sito web Istinomer ha riferito che 40 elettori sono stati registrati a un indirizzo nel comune belgradese di Voždovac prima delle elezioni del 17 dicembre. E non sarebbe così strano se il loro luogo di residenza fosse una minuscola casa di 58 metri quadrati. La seconda casa, di 130 metri quadrati, ospiterebbe 30 elettori registrati e si trova accanto alla sede della sezione locale del Partito progressista serbo. Vi è poi una casa di 36 metri quadrati con 29 elettori registrati e una di 210 metri quadrati con 24 elettori registrati.

Il sito web investigativo della CRTA e uno dei supervisori delle elezioni di Belgrado hanno dichiarato che entro il 22 dicembre hanno prodotto prove sufficienti per dimostrare che più di 12.000 elettori erano il risultato dell’ingegneria elettorale.

(Nova.rs, 07.01.2024)

https://nova.rs/vesti/politika/kako-su-se-krali-izbori-u-srbiji-40-stanara-u-50-kvadrata-70-na-napustenom-gradilistu-154-kod-vlade-mandica-i-ostale-misterije/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!