Alla “Fiat Plastik” sciopera il 90% dei lavoratori

I lavoratori dell’azienda “Fiat Plastik” di Kragujevac hanno ripreso lo sciopero generale ieri dopo una pausa di dieci giorni in cui anche la società principale “Fiat Chrysler Automobiles Serbia” (FCA) non aveva lavorato, riferisce Zoran Miljković, presidente del Comitato di sciopero della stessa azienda.

Miljkovic sottolinea che le ferie retribuite di 10 giorni in FCA sono state forzate, tra l’altro a causa dello sciopero generale della “Fiat Plastik”, azienda che produce i paraurti per i veicoli 500 L.

“Ci aspettiamo che anche il secondo turno in FCA venga sospeso perché non ci sono i paraurti per le auto, mentre il primo turno verrà probabilmente sospeso domani. Scegliamo i giorni per lo sciopero in modo che i nostri lavoratori non siano finanziariamente colpiti. La FCA ha grossi problemi di produzione e grandi perdite finanziarie. Alla “Plastik”, il 90% dei lavoratori è in sciopero eccetto legali e impiegati”.

Cinque giorni fa, il Comitato di sciopero della “Fiat Plastik” aveva chiesto all’Ispettorato del lavoro di visitare l’azienda e ordinare alla direzione di rendere visibile il regolamento interno, che i dipendenti non hanno letto finora.

Le richieste dello sciopero sono il ritorno dei regressi al livello del 1° gennaio 2021, delle ferie retribuite da calcolare al 65% dello stipendio e non al 60%, e del supplemento salariale da pagare allo 0,5% per anno di servizio, come in FCA, e non allo 0,4%.

U Fijat plastiku 90 odsto radnika u štrajku

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top