Al sicuro i dipendenti dell’aeroporto “Nikola Tesla”?

Il Ministro del lavoro e degli affari sociali, Zoran Djordjevic, ha affermato che il governo della Serbia garantisce il rispetto dei diritti dei dipendenti dell’aeroporto “Nikola Tesla” e che non ci saranno licenziamenti.

Il Ministro, dopo un incontro con il direttore dell’aeroporto “Nikola Tesla” Francois Berisot e i rappresentanti dei sindacati e dei lavoratori, ha affermato che il governo serbo garantisce il rispetto dei diritti dei dipendenti dell’aeroporto e non consentirà la loro violazione.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Come ha annunciato il Ministero competente, il messaggio dell’incontro è che il governo continuerà a sostenere il miglioramento della posizione dei lavoratori. Il Ministro ha detto che durante la trattativa per la concessione dell’aeroporto, i lavoratori sono stati coinvolti attivamente in tutte le decisioni prese, e ha aggiunto che nessuno deve violare i loro diritti.

Djordjevic ha dichiarato che non ci saranno licenziamenti, anche se a causa dell’epidemia da coronavirus, il numero di passeggeri nella prima metà di quest’anno è diminuito del 61,4% e nel secondo trimestre di ben il 94,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il che ha comportato una riduzione significativa delle entrate dell’azienda.

L’attuale volume di traffico e passeggeri è tale che solo alcune parti del Terminal 2 operano presso l’aeroporto, mentre il Terminal 1 non è in uso.

“Non ci sono stati licenziamenti per i dipendenti aeroportuali, l’azienda ha tenuto tutti durante la crisi causata dal COVID-19 per più di sei mesi, nonostante fossero in congedo retribuito. Chi ha trovato un lavoro migliore e vuole comunque rescindere il contratto di lavoro avrà diritto al TFR”, ha annunciato Djordjevic.

Ha aggiunto di aver parlato anche con i dipendenti, perché è importante che sappiano che lo Stato si prende cura di loro e che non perderanno il lavoro, nonostante la difficile situazione.

https://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/4104252/djordjevic-aerodrom-radnici-.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in aeroporto, coronavirus, licenziamenti, Nikola Tesla
passaporto
I passaporti più potenti al mondo; Serbia davanti agli USA

Tiodorovic: “Consentiremo alcune manifestazioni culturali, sempre nel rispetto delle misure di sicurezza”

Close