AFI Europe: complesso residenziale sostuirà edificio dell’ex Ministero degli Interni

La demolizione del vecchio edificio del Ministero degli Interni federale impiegherà circa sei mesi, e, secondo il progetto dell’attuale proprietario e investitore, la società israeliana AFI Europe, al suo posto dovrebbe sorgere un complesso residenziale e per uffici dell’estensione di 60.000 metri quadrati.

L’importo stimato dei lavori ammonta a circa 200 milioni di euro. Il dirigente finanziario Goran Vesic ha reso noto che il portone in pietra e lo stemma campeggiante in cima all’attuale edificio verranno conservati e, all’interno del futuro complesso, inclusi nella costruzione del prospetto dirimpetto Kneza Milosa Street.

“Un pannello posto all’interno del complesso illustrerà i dati relativi alla storia dell’edificio: quando venne innalzato, il nome del progettista, la data del giorno in cui venne bombardato”, ha specificato Vesic, esprimendo la sua soddisfazione per essere riuscito a rendere realtà l’idea di preservare un simbolo dello stato precedente.

L’edificio è stato venduto dallo Stato nel 2007 per 29 milioni di euro. La società israeliana ha atteso il rilascio il permesso di costruzione del nuovo complesso di 36.000 metri quadrati per nove anni. Alla fine, l’edificio è stato venduto ad altro investitore, proveniente ugualmente da Israele.

(eKapija, 09.10.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1565634/AFI-Europe-building-a-60-000-m2-complex-on-Federal-Ministry-of-Interior-site-Works-estimated-at-EUR-200-million

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top