Adottato dal governo serbo il disegno di legge sul referendum e l’iniziativa popolare

Nella seduta di ieri, il governo della Serbia ha adottato il disegno di legge sul referendum e l’iniziativa popolare. Questa proposta abolisce la soglia obbligatoria del numero richiesto di elettori come condizione perché sia valido un referendum.

L’Ufficio del governo per la cooperazione con i media ha annunciato che questa legge consentirà ai cittadini di “esercitare efficacemente il loro diritto costituzionalmente garantito di partecipare all’esercizio del potere attraverso un’iniziativa popolare e un referendum”. La nuova legge, si segnala, elimina dalla normativa vigente le carenze di alcune decisioni, per le quali i cittadini si sono raramente avvalsi degli istituti referendari e di iniziativa popolare.

“A causa del fatto che l’attuale legge valida è stata approvata nel 1994, il nuovo disegno di legge contiene numerose armonizzazioni con la Costituzione, principalmente in termini di abolizione della soglia obbligatoria del numero di votanti come condizione per il successo del referendum, e regola tutti i tipi di referendum previsti dalla Costituzione”, afferma la nota.

Le soluzioni previste dal disegno di legge si basano sulle raccomandazioni del Consiglio d’Europa a proposito del “Codice di buona pratica riveduto in materia di referendum” dell’ottobre 2020.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2021&mm=11&dd=09&nav_category=11&nav_id=2054075

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top