Accordi per il futuro – World Economic Forum

Il presidente serbo, Aleksandar Vucic, è arrivato a Pechino, dove parteciperà al World Economic Forum, noto come “Summer Davos”. Come annunciato nel World Economic Forum, questa conferenza, dedicata alla quarta rivoluzione industriale, sarà la più grande di sempre, con oltre 2.000 partecipanti provenienti da 100 paesi.

Nell’ambito della visita di tre giorni in Cina, il Capo dello stato serbo si incontrerà oggi a Pechino con uomini d’affari, rappresentanti di grandi società e di banche cinesi. Come previsto, durante il secondo giorno della sua permanenza nella capitale cinese, Vucic si incontrerà con il presidente della Cina Xi Jinping dopodiché verranno firmati documenti bilaterali.

Vucic e Xi Jinping, come già annunciato, verificheranno insieme il pacchetto economico speciale di almeno 10 accordi economici, con il quale la Serbia, oltre alla soluzioni per RTB “Bor”, fornirà investimenti di capitale nel settore delle infrastrutture, dei trasporti, dell’agricoltura, dell’industria e della tecnologia dell’informazione, del valore di oltre 1,5 miliardi di dollari.

Xi Jinping parteciperà alla firma di due accordi con la Serbia, ai contratti di concessione, e al prestito per la tangenziale, che, come dicono i cinesi non è solito fare.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Si ricorda che questo è il quinto incontro dei due Presidenti.

Mercoledì, il presidente della Serbia incontrerà il primo ministro cinese Li Keqiang al “Summer Davos”, che si tiene a Tianjin. Egli sarà presente anche all’apertura della 12° riunione annuale dal titolo “Nuovi vincitori”, organizzato dal World Economic Forum, e avrà un incontro con il governatore della provincia di Hebei, Guo Gengmao, con i rappresentanti di HBSI, e il capo del World Economic Forum  Klaus Martin Schwab, riporta Tanjug.

La Cina è un investitore molto presente in Serbia, dove le società cinesi realizzano una serie di grandi progetti infrastrutturali e allo stesso tempo hanno “salvato”  l’acciaieria a Smederevo. Poco prima della visita del presidente serbo, la società cinese ZiJin Mining Group è stata scelta come partner strategico di RTB Bor. I cinesi a Bor hanno in programma di investire 1,46 miliardi di dollari, e inoltre il gruppo è obbligato a investire 350 milioni di dollari per ricapitalizzare RTB.

Vucic, dopo l’annuncio della selezione del partner strategico per RTB “Bor”, ha detto che i cinesi sono i più potenti e che al momento controllano in gran parte il mercato mondiale del rame. Ha anche detto che verrà firmato un contratto con la cinese Linglong da 1 miliardo di dollari, che cambierà quasi tutta Zrenjanin, ma sarà significativo anche per il Banato meridionale e l’intera Serbia.

Il presidente serbo ha annunciato la cooperazione con la Cina e la Banca cinese per quanto riguarda la tangenziale di Belgrado, il corridoio 10 e altri progetti infrastrutturali. Vucic ha detto che si aspetta che la questione del parco industriale venga risolta durante questa visita.

Dato che la Cina è uno dei nostri partner internazionali più importanti, il “Summer Davos” sarà anche un’opportunità per discutere sul problema del Kosovo.

La delegazione serba comprende il Vice primo ministro e ministro delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture, Zorana Mihajlovic, il ministro delle Finanze Sinisa Mali, il ministro delle Miniere e dell’Energia Aleksandar Antic e la governatrice, Jorgovanka Tabakovic.

http://www.politika.rs/scc/clanak/411231/Predsednik-Srbije-u-poseti-Kini

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Kosovo, Pechino, RTB Bor, Smederevo, Summer Davos, tangenziale, World Economic Forum 2018
Edi Rama: irripetibile opportunità per Pristina

Washington Post: Nord del KiM per riconoscere l’indipendenza del Kosovo

Close