Abolito il roaming nella regione, ma attenzione ai servizi di internet

Da ieri, i prezzi del roaming in Montenegro, Bosnia, Macedonia del Nord, Albania e Kosovo sono gli stessi dei prezzi dei servizi in Serbia. Il roaming in Grecia resiste ma è stato ridotto dal 50 al 90%.

Il prezzo di un SMS e di una chiamata effettuata, ad esempio, in Montenegro sarà lo stesso che dalla Serbia. Ciò vale anche per i servizi di telefonia in Macedonia del Nord, Bosnia, Albania e Kosovo.

Tuttavia, il pacchetto non include i servizi di trasferimento dati, quindi Internet sarà limitato in ​​quei Paesi. In che modo non si sa, e il consiglio è che i cittadini lo chiedano all’operatore.

Il roaming in Grecia ancora esiste, ma come sostiene la Ministra del Turismo Tatjana Matić, i prezzi sono più bassi dal 50-90%. Ad esempio, con gli operatori “A1 e Telenor”, il prezzo della chiamata in uscita sarà di 49 dinari, mentre per l’operatore “Telekom” il prezzo della chiamata in uscita è di 19,06 dinari. Il prezzo di un SMS inviato mentre si è in Grecia è compreso tra 4 e 14 dinari, a seconda dell’operatore.

Roming u Grčkoj jeftiniji, u regionu ukinut, ali ima ograničenja

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Bosnia, Grecia, internet, Montenegro
Il valico di “Evzoni” da oggi aperto 24h

internet
Eurostat: “Il 78% della popolazione in Serbia utilizza internet”

Chiudi