A Subotica inaugurata la fabbrica americana di piccoli motori “Ametek”

Il produttore di motori americano ” Ametek ” ha aperto ufficialmente oggi la fabbrica per la produzione di piccoli motori a Subotica, in cui, entro la fine dell’anno, prevede di assumere 150 lavoratori.

Secondo la dichiarazione del dirigente generale del gruppo per Europa dell’ “Amatek”, Erik Sausiņ, si tratta della prima fase di uno dei più grandi investimenti a Subotica, dove già lavorano 30 dipendenti, mentre entro la fine dell’anno saranno  impiegati in totale 150 lavoratori.

“Abbiamo in programma di produrre in questa fabbrica 1,5 milioni di motori all’anno. Si tratta di  motori elettrici di bassa potenza e di alta efficienza, che verranno installati in vari elettrodomestici”, ha detto Sausin. Lui ha aggiunto inoltre che i motori sono destinati all’esportazione in paesi come sono la Malesia e la Thailandia, e ha detto anche che nonostante il fatto che sono un’organizzazione europea,  esportatano in tutto il mondo. Sausiņ sottolinea che il progetto di Subotica è molto importante per il gruppo “Ametek”, e che ulteriori investimenti in questa città dipendono dalle loro attività e dal sostegno che avrebbero ricevuto dalla comunità locale.

“Il nostro piano è quello di costruire un nuovo padiglione nella zona franca della città. Il piano è attualmente in fase di revisione e dovrebbe essere approvato presto. Questa la chiamiamo la seconda fase del progetto, e quanto al numero di dipendenti , stiamo parlando anche di 800 lavoratori per la società  ‘Ametek’ “, ha aggiunto Sausin.

Il sindaco di Subotica Jene Maglai si augura che questi piani di investitori americani si realizzeranno nel corso di quest’anno e durante i prossimi due anni , perché così l’ Amatek sarebbe uno dei più grandi investimenti a Subotica negli ultimi dieci anni. “Quando ho detto che Subotica l’anno prossimo, o l’anno e mezzo avrà circa 2.000 nuovi posti di lavoro , tra l’altro, pensavo ai piani dell’Ametek . Sono contento che abbiamo fatto un grande  progresso, che un’azienda così ha  riconosciuto Subotica come un luogo adatto per gli investimenti e questo certamente rafforzerà economicamente la nostra comunità e l’intera città”, ha detto Maglai. Alla cerimonia, tra gli altri, partecipavano anche i consiglieri del primo ministro serbo Aleksandar Vucic, Jerg Heskens e Gojko Radic.

Radic ha espresso soddisfazione perché  l’ “AmeteK” ha scelto la Serbia per un partner serio e ha sottolineato che i lavoratori a Subotica hanno già dimostrato un alto livello di conoscenza . Questo fatto , insieme all’ambiente imprenditoriale in Serbia, come in un paese sicuro per gli investimenti esteri, la vede come un’ esca per gli altri investitori. “Siamo felici a proposito dell’arrivo di tutte queste grandi aziende, soprattutto per quanto riguarda Subotica. Siamo grati a tutte le aziende  dalle quali la Serbia è riconosciuta come un buon parnter e questo è un segno per gli altri di venirci. Se ci arrivano le aziende americane , allora, agli investitori d’Europa il paese è certamente più vicino possono molto più veloce lanciare i loro prodotti snel mercato”,  ha detto Radic.

L’ “Ametek” è un produttore globale di motori dalla Pennsylvania negli Stati Uniti, il quale ha un fatturato annuo di quattro miliardi di euro e 40.000 dipendenti nelle fabbriche di tutto il mondo. L’ “Ametek” è già presente a Subotica, considerando il fatto che alcuni anni fa harilevato la “Dunkermotoren” tedesco che ha una fabbrica di micromotori nell’area libera di Subotica.

(Tanjug/Ekapija,02.07.2015)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1185059/Ameri%C4%8Dki-Ametek-otvorio-fabriku-malih-motora-u-Subotici-Posao-za-150-radnika

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top