A Sremska Mitrovica inaugurata la fabbrica di Cooper Standard

La società statuintese Cooper Standard ha aperto a Sremska Mitrovic uno stabilimento per la produzione di componenti auto.

Il valore totale di questo investimento greenfield ammonta a 24 milioni di euro, di cui quattro sono stati forniti dal Governo serbo e 100.000 euro dal Governo della provincia della Vojvodina. In questa fabbrica verranno prodotte le componenti di gomma e di plastica per grandi società automobilistiche quali Volkswagen, Webasto, Audi, General Motors e Volvo. La fabbrica è stata aperta solennemente dal premier serbo Aleksandar Vucic e dall’Ambasciatore degli Satti Uniti a Belgrado Michael Kirby, con la presenza del sindaco di Sremska Mitrovica Branislav Nedimovic, del direttore generale di Cooper Standard Jeffrey Edwards e Juan Fernando de Miguel, il presidente della società per il mercato europeo, e da Branislav Bugarski, che ha rappresentato il Governo della Vojvodina. La fabbrica ha assunto 200 lavoratori e nei prossimi tre anni si aspetta l’apertura di altri 600 posti di lavoro. Lo stabilimento si estende su 19.000 m2 e le macchine per la produzione saranno trasferite dalle fabbriche in Italia e in Germania.

Secondo quanto avevano spiegato da Cooper Standard, uno dei motivi principali per lo spostamento della produzione in Serbia è il costo del lavoratore all’ora – in Europa è pari a 28 euro e in Serbia a 4,5 euro all’ora – tenendo presente che il livello di qualità è lo stesso. Il premier Vucic ha auspicato ai lavoratori uno stipendio decente e una vita migliore per i loro figli. ’’Se ci diamo da fare, fra tre anni diventeremo un paese più stabile e più sicuro. Se nei prossimi giorni riusciremo a risolvere anche la questione della società Mitros, la gente a Sremska Mitrovica potrà rasserenarsi’’, ha detto Vucic. L’Ambasciatore Kirby, oltre agli auguri, ha elogiato il fatto che la fabbrica è stata innalzata in soli 12 giorni.
La Cooper Standard attualmente impiega 25.000 persone in 19 paesi mondiali e la fabbricca in Serbia fornirà le componenti all’intero mercato europeo.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top