A Leskovac arriva la turca “Erenli”

La società turca “Erenli” riceverà gratuitamente un terreno demaniale di 67.469 metri quadrati a Leskovac, per la costruzione di un impianto di produzione per i sistemi di circolazione dei liquidi nell’industria automobilistica, scrive “Nova ekonomija”.

La Commissione per il controllo degli aiuti di Stato ha approvato l’assegnazione dei terreni e ha ordinato alla Direzione del patrimonio della Repubblica di presentare entro 3 giorni alla Commissione per il controllo degli aiuti di Stato l’Accordo l’alienazione dei terreni edificabili di proprietà pubblica della Serbia, a titolo gratuito.

Secondo il Ministero delle Finanze, il valore di mercato del terreno è di circa 1,2 milioni di euro. Il contratto prevede l’obbligo per l’utente (società Enerli) di investire 16,6 milioni di euro in relazione al progetto di investimento e di assumere 338 nuovi dipendenti a tempo indeterminato.

La società turca si impegnerà inoltre a non ridurre il numero dei dipendenti entro un periodo di cinque anni dalla data di completamento del progetto di Investimento, nonché a non vendere i lotti oggetto di contratto a terzi prima della scadenza di cinque anni dalla data di completamento del progetto.

L’accordo prevede inoltre che almeno il 25% degli investimenti della società debba essere finanziato con fondi propri, cioè con fondi che non contengano aiuti di Stato. La società è inoltre obbligata a mantenere l’investimento iniziale nella stessa area per almeno cinque anni dalla data di completamento del progetto. La “Erenli” è stata fondata a Leskovac il 13 maggio di quest’anno ed è di proprietà della società turca “Erenli Kaucuk”.

Turska kompanija Erenli dobija zemljište bez naknade u Leskovcu

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top