A Indjija terminata la prima fase del parco IT

Il complesso è stato costruito dall’indiana Embassy Group.

Il parco, che prende il nome di Embassy Techzones, è il risultato di un investimento di 10 milioni di euro e si estende su una superficie di 10.000 metri quadrati. Il direttore della filiale serba della compagnia, Ramgopal Narajanan, si è detto convinto del fatto che il complesso diventerà il più grande della regione e che riunirà le principali aziende del settore IT. Alla conclusione ufficiale della prima fase di lavori hanno partecipato il Ministro degli Esteri, Ivan Mrkic, e la Viceministra degli Esteri indiana, Preneet Kaur. Mrkic ha dichiarato che questo investimento rappresenta una pietra miliare nel percorso di sviluppo dell’industria IT locale; egli ha aggiunto che questo progetto manda un forte messaggio agli altri investitori indiani e a tutti i loro partner mondiali sul fatto che la Serbia è un luogo sicuro per i loro investimenti. Stando alle parole di Mrkic, gli investimenti nelle tecnologie dell’informazione possono essere il volano delle esportazioni serbe.

Mrkic e la Kaur hanno constatato che c’è spazio per il miglioramento delle già buone relazioni tra i due Paesi, soprattutto nei campi del commercio, degli investimenti, dell’agricoltura e dell’energia. La rappresentante del Governo indiano ha detto che l’India desidera condividere le proprie conoscenze con la Serbia e sostenere il suo sviluppo economico; ella ha anche detto di augurarsi che la Serbia possa diventare per la regione ciò che l’India è divenuta nel mondo nel settore delle tecnologie dell’informazione.

(Tanjug, 20.11.2013)

it park u indjiji

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top