A giugno gara d’appalto per la vendita di Komercijalna Banka

Il Governo serbo prevede di lanciare una gara d’appalto per la vendita della sua quota del 41,74% in Komercijalna Banka, all’inizio di giugno, ha dichiarato questo lunedì il ministro delle Finanze, Sinisa Mali.

“Ci aspettiamo una chiamata pubblica all’inizio di giugno, per un partner strategico per acquisire il capitale di Komercijalna Banka”, ha detto Mali.

“Il governo serbo lascierà il settore bancario e manterrà la sua proprietà della Banca “Postanska Stedionica”, ha detto Mali all’apertura di una conferenza sul digital banking, a Belgrado.

“D’altra parte, il consolidamento nel settore continuerà e un gran numero di piccole banche private sono state acquisite da grandi mutuatari privati”, ha aggiunto.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

A febbraio, il Ministero delle Finanze della Serbia ha firmato un accordo con una società di investimenti francese Lazard Freres, una società di revisione KPMG e lo studio legale Prica & Partners,e  hanno stipulato la fornitura di servizi di consulenza finanziaria in merito alla privatizzazione di Komercijalna Banka.

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) controlla il 24,43% dell’interesse azionario in Komercijalna Banka. Il fondo di capitalizzazione IFC detiene il 10,15% del capitale, mentre il resto è nelle mani di investitori privati, secondo i dati del bilancio di Komercijalna Banka per il primo trimestre del 2019.

La privatizzazione della banca è stata pianificata per la prima volta nel 2009. La vendita è stata interrotta a causa della crisi finanziaria mondiale, dopo la quale la BERS ha effettuato un’altra capitalizzazione per un importo di 50 milioni di EUR. L’IFC è diventato anche proprietario con 40 milioni di euro, mentre la DEG tedesca e la svedese SwedFund hanno contribuito rispettivamente con 20 e 10 milioni di euro.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... BERS, FMI, Komercijalna Banka
Il PIL pro capite della Serbia raggiungerà i $ 10,400 entro il 2023

Il FMI chiede l’aumento dei prezzi dell’elettricità e la riorganizzazione dell’EPS

Chiudi