A fine anno pronti i treni ad alta velocità per la tratta Belgrado-Novi Sad

I treni che circoleranno sulla linea veloce tra Belgrado e Novi Sad saranno molto probabilmente su due livelli. Il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, ha annunciato sabato che il biglietto per questo viaggio costerà circa otto euro, cioè mille dinari.

La gara per l’acquisizione delle tre vetture è stata annunciata a febbraio e la scadenza per il suo completamento è il 15 marzo. Il primo treno dovrebbe arrivare ad ottobre. Già alla fine dell’anno, i primi passeggeri potranno percorrere questa rotta a una velocità fino a 200 chilometri all’ora. Si stima che il viaggio tra le due città dovrebbe durare circa 27 minuti.

Il treno sarà come quelli che già circolano in Austria, sulla linea tra Vienna e Salisburgo. Sono lunghi circa 150 metri e hanno circa 500 posti a sedere; avranno i colori della bandiera serba e il Presidente ha dichiarato che la Serbia avrà i treni più belli d’Europa.

“Vai al secondo livello e guardi il Danubio; non esiste un’altra cosa del genere al mondo”, ha detto Vučić.

Il Ministero delle Costruzioni, Trasporti e Infrastrutture ha annunciato l’appalto pubblico per tre treni elettrici. Il termine di consegna per il primo è il 31 ottobre e per i restanti due il 31 dicembre. La documentazione di gara elenca i dettagli che i treni che circoleranno sulla prima ferrovia ad alta velocità in Serbia devono soddisfare.

È richiesto un treno lungo 100 metri, che deve avere un minimo di 300 posti di prima e seconda classe. Il pavimento e le pareti laterali devono avere elementi riscaldanti, finestre con vetri di sicurezza, e devono soddisfare i requisiti di isolamento termico e acustico, nonché l’illuminazione esterna ed interna a led. I treni su due livelli dispongono di 12 porte scorrevoli ad azionamento elettrico e anche di servizi igienici per le persone a mobilità ridotta, di un sistema Wi-Fi di prenotazione dei posti, di un sistema di notifica acustica e monitor per la notifica visiva dei passeggeri, inclusa una visualizzazione dei posti riservati sul treno.

I macchinisti seguiranno un corso di formazione per la gestione delle nuove vetture, nonché per la manutenzione, che sarà organizzato dalla società selezionata. Delle tre sezioni del percorso della ferrovia ad alta velocità attraverso la Serbia, la compagnia russa “RZD International” sta costruendo quella centrale, tra Stara Pazova e Novi Sad, della lunghezza di 40,4 chilometri. La prima tratta, da Belgrado a Stara Pazova, è realizzata dalla società cinese “CRSC”, la quale dovrebbe iniziare a lavorare nei prossimi mesi da Novi Sad a Subotica. La lunghezza totale della ferrovia ad alta velocità sarà di 182,3 chilometri.

https://www.novosti.rs/vesti/ekonomija/969994/vozom-sprat-novog-sada-polovinom-marta-bice-poznato-cije-kompozicije-saobracati-brzom-prugom-200-sat

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Belgrado - Novi Sad
Da oggi la domanda per beneficiare del nuovo pacchetto di aiuti di Stato all’economia

BIRODI: “Vučić rappresentato solo in modo positivo nelle tv a frequenza nazionale”

Chiudi