850.000 persone senza scuola dell’obbligo in Serbia; il numero aumenta di anno in anno

In Serbia, circa il 14% della popolazione, più precisamente 850.000 adulti, non ha terminato la scuola elementare, sebbene sia obbligatoria per legge. Allo stesso tempo, una persona su cinque non ha un diploma di scuola superiore, scrive Blic.

Il 2,68% della popolazione in Serbia è senza istruzione, l’11% ha un’istruzione primaria incompleta, il 20,76% un’istruzione primaria, mentre quasi il 2% è analfabeta.

La professoressa della Facoltà di Filosofia di Belgrado ed esperta di andragogia, Katarina Popović, afferma che ogni anno sempre più persone non hanno un’istruzione primaria perché lo Stato non si occupa di queste cose; un terzo della popolazione scolastica non ha neanche provato a iscriversi al liceo.

“Queste statistiche sono leggermente migliorate rispetto al censimento precedente. Il numero totale di persone completamente analfabete è addirittura diminuito, ma non è una consolazione. Il numero di persone che non hanno terminato la scuola primaria è enorme, e il numero di coloro che hanno finito al massimo la scuola primaria, sommando i dati sulla popolazione, è sotto il 34%”.

Secondo lei, queste persone si classificano come analfabeti dal punto di vista funzionale che possono arrivare agli estremi, cioè al completo analfabetismo.

“Ciò significa che nel gruppo ci sono quelli che letteralmente non sanno come scrivere una singola frase, quelli che possono leggere solo i grandi titoli o seguire una serie turca o spagnola, fino a quelli che possono affrontare la vita di tutti i giorni ma non hanno padroneggiato la capacità di alfabetizzazione per migliorare abbastanza la loro qualità di vita, perché, ad esempio, non riescono a leggere le istruzioni per le medicine, il che penso sia preoccupante”, afferma.

Nonostante il fatto che l’1,96% della popolazione abbia dichiarato durante il censimento di essere completamente analfabeta, la prof. Popovic dice che la ricerca ha dimostrato che questo numero può essere facilmente raddoppiato, il che è dimostrato nella pratica.

Un fatto molto preoccupante è che le donne predominino tra la popolazione non istruita e analfabeta. Questa situazione c’è in tutto il mondo, ma in Serbia è molto più pronunciata rispetto al resto d’Europa.

“Nella vecchia Jugoslavia avevamo un’alta percentuale di uguaglianza che molti invidiavano e lodavano. Ora la situazione è cambiata e siamo tornati a quei valori tradizionali e patriarcali, ma in senso negativo, soprattutto nelle zone rurali; tali atteggiamenti sono supportati anche da coloro che creano degli slogan politici come “una figlia femmina fa felice un altro”; un messaggio non buono e che bisogna cambiare”.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/264508/U-Srbiji-850000-ljudi-bez-osnovne-skole-i-taj-broj-se-povecava-iz-godine-u-godinu.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top