78 milioni di euro dall’UE alle piccole e medie imprese in Serbia

L’Unione europea (UE) ha stanziato 78 milioni di euro per l’assistenza finanziaria alle piccole e medie imprese in Serbia, ha dichiarato ieri il vice capo della delegazione dell’UE in Serbia, Mateja Norcic Stamcar. Presente al forum su come aiutare le piccole e medie imprese a far fronte alle conseguenze della pandemia, ha affermato che si tratta di un pacchetto nel quadro della programmazione congiunta con il governo della Serbia.

L’aiuto, come detto, infatti fa parte di un pacchetto più ampio di 93 milioni di euro che l’UE ha messo a disposizione per la lotta contro il COVID-19 e le sue conseguenze economiche attraverso il programma EU PRO.

“Il sostegno finanziario è visibile attraverso il finanziamento di innovazioni e il sostegno alle piccole e medie imprese nelle campagne attraverso il programma EU PRO. L’epoca della pandemia non ha cambiato il fatto che l’UE è il primo partner commerciale, investitore e donatore in Serbia”, ha detto Norcic Stamcar.

Ha aggiunto che ulteriori riforme, e non solo quelle economiche, ma anche riforme di natura più politica come la magistratura e lo stato di diritto, vanno di pari passo.

“Ad oggi, la Banca europea per gli investimenti (BEI) ha investito oltre 4,2 miliardi di euro nei Balcani occidentali, rendendola una delle principali istituzioni finanziarie della regione”, ha affermato Alessandro Bragonzi, capo dell’ufficio regionale della BEI per i Paesi dei Balcani occidentali. Secondo lui, con questa somma si sono sostenute più di 28.000 aziende nella regione.

https://novimagazin.rs/ekonomija/243697-pomoc-eu-malim-i-srednjim-preduzecima-u-srbiji-78-miliona-evra

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top