I tassisti di Belgrado terminano la loro protesta

La protesta organizzata dai tassisti di Belgrado e il loro successivo blocco della via Nemanjina e della rotonda Slavija sono finiti.

Un totale di 2.000 veicoli taxi sono stati utilizzati per interrompere il traffico nella capitale serba, con i conducenti che protestavano contro la nuova app chiamata Car:Go che viene utilizzata per cercare un trasporto auto disponibile. I tassisti hanno anche chiesto modifiche alla legge sui trasporti,  così come al Governo di limitare il numero di tassisti e di dichiarare nulla la regola secondo cui tassisti non possono ottenere nuove licenze, dopo essere stati sospesi.

Il Ministro delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture, Zorana Mihajlovic ha accusato i manifestanti di “aver disturbato la normale routine quotidiana dei cittadini di Belgrado”, aggiungendo che non c’erano validi motivi per mettere in scena la protesta. La Mihajlovic aggiunge che solo un gruppo minore di tassisti è contrario alle iniziative del Governo, e che le associazioni di taxi che rappresentano circa 6.000 tassisti, su 6.500 registrati, stanno già negoziando con le autorità.

Mihajlovic ha osservato che l’associazione che ha organizzato la protesta ha in precedenza partecipato a colloqui sui cambiamenti della legge in materia. “Ieri sera hanno lasciato i colloqui per scioperare. Le richieste degli scioperanti sono già incorporate negli emendamenti alla legge, compresa la loro preoccupazione per la presenza di Car:Go e Uber nel mercato serbo”.

Photo credits: Tanjug

(http://www.vesti-online.com/Vesti/Drustvo/697033/Kolaps-u-Beogradu-Protest-taksisti-na-Slaviji-radi-jedino-fontana)

(http://www.vesti-online.com/Vesti/Srbija/697103/Taksisti-prekinuli-blokadu-Beograda)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top