2,35 milioni di serbi hanno richiesto i 100 euro; da domani i primi pagamenti

Alle 7 di stamattina, 2.352.000 cittadini serbi avevano richiesto l’aiuto di Stato una tantum di 100 euro, ha dichiarato il Ministro delle finanze Siniša Mali. I primi pagamenti inizieranno domani e i soldi saranno elargiti automaticamente ai pensionati e a quelli che usufruiscono dell’assistenza sociale.

Da ieri, tutti i cittadini adulti della Serbia possono richiedere la somma di 100 euro attraverso il sito web dell’Amministrazione del Tesoro, mentre domani, 15 maggio, inizierà automaticamente il pagamento ai pensionati e ai cittadini che usufruiscono dell’assistenza sociale.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Questi non dovranno richiedere quei soldi e saranno in grado di ritirare il denaro già sabato.

Il Ministro Mali ha aggiunto che il call center inizierà a lavorare da venerdì e che domani sarà noto il numero di telefono al quale i cittadini potranno chiamare.

La Prima Ministra Ana Brnabić ha affermato di essere convinta che i soldi saranno spesi nel Paese e che anche questo sarà uno stimolo per l’economia, ha riferito l’agenzia “Tanjug”.

La Brnabic ha aggiunto che l’intero pacchetto di misure è mirato proprio a sostenere l’economia e preservare i posti di lavoro, che le misure sono iniziate nei tempi giusti e grazie a questo non vi è un alto tasso di disoccupazione in Serbia, a differenza di altri Paesi.

“Riteniamo, e l’hanno affermato sia l’FMI che la Banca mondiale, che saremo il Paese con la più alta crescita economica in Europa quest’anno, ovvero il minor calo, a cui seguirà la maggior crescita positiva nel 2021”, ha concluso la Ministra alla tv “RTS”.

https://rs-lat.sputniknews.com/ekonomija/202005141122569661-za-100-evra-se-prijavilo-235-miliona-ljudi-poznato-i-kada-krecu-prve-uplate/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in 100 euro, Ana Brnabic, crescita economica, Mali, pensionati
Mali: “Siamo pronti a fornire ulteriore assistenza ai settori più vulnerabili”

Il governo prepara il ritorno alla normalità

Close