Nuovi emendamenti alla legge agricola

Il Parlamento serbo valuterà gli emendamenti alle proposte di modifica della legge sull’agricoltura. Il governo ha adottato uno degli emendamenti, il quale prevede che più soggetti giuridici abbiano la possibilità di affittare fino al 30 per cento delle terre dello Stato in ciascun comune per un periodo di massimo 30 anni.

Inoltre, è stato approvato l’ emendamento il quale permette di prorogare il termine per il rimborso degli affitti per i terreni da 5 a 10 anni, e ciò che è stato fatto su iniziativa del partito SVM (l’Unione dei Hungeresi di Vojvodina).

La ministra dell’Agricoltura Snezana Bogosavljevic Boskovic ha segnalato che lo scopo fondamentale di questo atto è di usare in maniera efficiente il suolo pubblico e attirare gli investitori nella produzione agricola,  ma è stato detto che le modifiche proposte in nessun articolo prevedono la vendita dei terreni agli stranieri.

“Questa legge, in nessuno dei suoi articoli, prevede che un cittadino straniero possa essere in grado di acquistare la terra. Il terreno potrà essere acquistato solo dalle nostre aziende agricole e dai piccoli e medi agricoltori”, ha detto la ministra, la quale ha fatto notare che in Serbia ci sono 830.000 ettari di terreno di proprietà dello Stato, di cui solo  260.000 ettari si stanno affittando.

(RTS, 28.12.2015)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top