20.000 giovani ogni anno lasciano la Serbia

Il numero di dipendenti in Serbiaè in costante aumento, tuttavia, dietro questo lato meraviglioso della medaglia c’è una sconfitta, ovvero che in Serbia il numero di giovani si riduce di 20.000 all’anno.

Questo dimostrano i risultati dell’indagine sul mercato del lavoro del 2017, pubblicata dall’Ufficio del bilancio parlamentare.

La posizione dei giovani nel mercato del lavoro è migliorata rispetto al 2014, quando è stato effettuato un precedente sondaggio, ma resta il fatto che il loro status è significativamente peggiore rispetto agli altri gruppi nel mercato del lavoro. Sono anche in una posizione molto più sfavorevole nel mercato del lavoro rispetto ai giovani dell’Unione europea. Un gran numero di giovani nei paesi dell’UE sono impiegati. Trovano un lavoro più velocemente dei giovani serbi.

Ciò che scoraggia ulteriormente è il fatto che questa fascia di età nell’UE si trova in una posizione peggiore rispetto ad altri gruppi della popolazione. Tuttavia, ciò che più preoccupa sono le tendenze demografiche sfavorevoli. Il numero di lavoratori nel periodo dal 2014 al 2017 è diminuito di circa 115.000, e questo numero tra i giovani di età compresa tra i 15 e 24 anni è di 60.000 in tre anni.
Una parte può essere attribuita all’invecchiamento della popolazione, ma è ovvio che gran numero di giovani se ne va perché non vogliono partecipare al mercato del lavoro che offre opportunità molto al di sotto dei paesi sviluppati.

Un ulteriore problema è che molte persone in questa fascia di età sono “impiegati informalmente” senza un contratto di lavoro scritto. Oltre il 30% dei giovani nella suddetta età non è formalmente assunto o non esiste un contratto di lavoro.
Tuttavia, è incoraggiante notare che il tasso di disoccupazione tra i giovani (quelli sotto i 24 anni che sono rimasti in Serbia) è diminuito in modo significativo dal 47,5% nel 2014 al 31,9% nel 2017.

Sono disponibili anche dati positivi sull’educazione dei giovani, quindi tra coloro che hanno più di 15 anni, tutti gli altri hanno completato la scuola secondaria, mentre ogni quinto è altamente istruito.

Per quanto riguarda le parti del paese in cui lo status dei giovani è più favorevole è sicuramente la Vojvodina, mentre il più grande miglioramento nel corso degli ultimi tre anni lo ha realizzato Belgrado.

(https://www.blic.rs/vesti/ekonomija/broj-mladih-u-srbiji-se-smanjuje-za-20000-godisnje-a-to-vas-nece-zacuditi-kad-vidite/g34gkwh)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in giovani, lavoro
lavoro
Fiera del lavoro a Belgrado il 21 febbraio

Lidl
Lidl: presto 1000 nuovi posti di lavoro

Close