1,7 miliardi di euro dalla BERS ai Balcani occidentali

Il presidente della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), Sir Suma Chakrabarti, ha annunciato per quest’anno un forte aumento dei finanziamenti ai Balcani occidentali che arriverà fino a 1,7 miliardi di euro rispetto al record di 1,3 miliardi dell’anno scorso.

Chakrabarti ha dichiarato al vertice virtuale UE-Balcani occidentali che si è svolto a Zagabria che la BERS rafforzerà il sostegno alle riforme che aiuteranno la regione a far fronte all’impatto economico negativo dovuto alla pandemia.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Secondo lui, la BERS combinerà il proprio sostegno finanziario alla regione con le sovvenzioni dei partner dell’Unione europea (UE) e ha specificato che le risorse finanziarie della banca destinate ai Balcani occidentali saranno aumentate di circa un terzo e quest’anno ammonteranno a 1,7 miliardi di euro.

Lo stesso ha aggiunto che la Banca è orgogliosa di sostenere gli sforzi del “Team Europa” con il suo pacchetto di misure di solidarietà per rispondere e aiutare il recupero delle economie nella lotta contro le conseguenze da COVID-19.

Chakrabarti ha spiegato che i finanziamenti della BERS nei Balcani occidentali si concentreranno in particolare sulle micro, piccole e medie imprese e sul finanziamento del commercio transfrontaliero, nonché sulle infrastrutture del settore energetico e dei servizi pubblici locali.

La Banca fornirà inoltre investimenti volti a conseguire la crescita economica e la creazione di nuovi posti di lavoro durante il periodo di recupero post-pandemia.

“L’effetto dei nostri investimenti sarà significativo”, ha affermato Chakrabarti, rilevando che il finanziamento sarà combinato al lavoro sulle misure per le riforme, di cui la regione ha bisogno nel contesto dell’avvicinamento all’UE.

“Il successo nella combinazione tra investimenti e riforme si riflette nei risultati sul campo nella regione…Sono convinto che questa combinazione continuerà ad avere un effetto di vasta portata durante e dopo la pandemia”, ha concluso Sir Suma Chakrabarti.

http://www.politika.rs/sr/clanak/453602/Zapadnom-Balkanu-1-7-milijardi-evra-Evropske-banke-za-obnovu-i-razvoj

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in BERS, finanziamenti, pandemia, Serbia
Freedom House: “La Serbia ora non è uno Stato democratico; è la prima volta dal 2003”

L’Europa in recessione dopo la pandemia, solo la Serbia con segni positivi?

Close